Maldestra

Maldestra

Vita da Mamma

Immaginate una bella barca sul lago, una famiglia composta da mamma, papà e due bimbe. Immaginate un pomeriggio nuvoloso dove esce il sole. 

Immaginate una giornata felice, spensierata.

Ora, immaginate un papà che, dalla barca, dice alla mamma "passami il bimbo, così entri meglio". 

"No, no, se mi dai la mano ce la faccio".

Ecco. Un classicone di questa mamma che pensa di poter fare sempre tutto da sola.

E così cosa succede?

La mamma allunga la mano al papà, appoggia il piede su un bordicino piccolino, scivola, per non far volare il duenne nel lago, o peggio ancora fargli picchiare la testa sul pontile, lo tiene saldo. Lui, infatti, non si farà nulla. Anzi peggio, non si accorgerà di nulla. La mamma, invece, si ritrovera con il suo peso e quello dell'infante sulla povera caviglia sinistra. Il tutto coronato da un *CRACK*. La mamma dopo aver ceduto il figlio al papà ed essersi accasciata, riprende colore e si siede. La caviglia pulsa ma non la guarda "non è niente. Andiamo".

Il non è niente è diventata una rottura di due legamenti e un forte edema osseo che obbligano la povera mamma ad un periodo di fermo di almeno 3-4 settimane + tutore + fisioterapia. Insomma: jackpot!

Per cui, quando vi dicono che chi troppo vuole nulla stringe.

Credetegli.

CUPOLA alle FRAGOLE
CUPOLA alle FRAGOLE
  • torta da 26cm
  • 1h30

INGREDIENTI

  • 2 confezioni di pasta sfoglia tonda
  • 6 tuorli
  • 1.2L latte
  • 230g zucchero
  • 80g Maizena
  • 40g farina 00
  • 250g panna
  • 2 fogli di gelatina
  • 10-15 fragole
  • qb semi di vaniglia
  • qb zucchero a velo
  • ev. qualche foglia di menta

PROCEDIMENTO

  • Preparare la crema pasticciera mettendo a bollire il latte con una piccola parte di zucchero e i semi di vaniglia. Nel frattempo lavorare i tuorli con il restante zucchero, la Maizena e la farina fino a quando sara? tutto amalgamato
  • Quando il latte bolle, versarlo sui tuorli mescolando sempre. Rimettere tutto nella pentola e portare ad ebollizione mescolando sempre. Attenzione a non far attaccare la crema sul fondo, piuttosto cuocere a fiamma piu? bassa. Ad ebollizione lasciar sobbollire per 30 secondi circa. Strizzare la gelatina precedentemente emessa in ammollo e inglobarla. Trasferire la crema in una pirofila piatta, coprire con la pellicola a contatto e lasciar raffreddare
  • Preparare le cupole, srotolare la prima sfoglia e con l?aiuto del disco taglia pasta creare gli intagli. Nel caso non si avesse, utilizzare un coppapasta facendo attenzione a lasciare almeno 5mm di spazio tra un intaglio e l?altro! Coprire una ciotola (acciaio o vetro) con la carta stagnola, oliare la superficie e adagiare la sfoglia facendo in modo che ricopra bene tutta la ciotola
  • Cuocere a 180-200°C (preriscaldato) per 10-12 minuti, togliere, cospargere di zucchero a velo e proseguire la cottura per altri 5-10 minuti, deve risultare dorata
  • Nel frattempo preparare anche la base, srotolarla e adagiarla su una leccarda. Coprire la superficie con un foglio di carta forno e posizionare un?altra leccarda. Cuocere a 180-200°C (preriscaldato) per 15      
  • minuti, togliere dal forno, privarla della seconda teglia e se ancora pallida continuare la cottura eventualmente spolverandola di zucchero a velo
  • Lavorare la crema pasticciera con la panna liquida utilizzando le fruste per evitare che ci siano dei grumi
  • Mettere un pochino di crema sul piatto da portata, adagiare il disco di sfoglia. Cospargerlo di crema pasticciera e fragole tagliate. Terminare adagiando la cupola

NOTE

Sostituire le fragole con altra frutta a proprio piacere. La cupola serve piu? che altro come abbellimento, metterlo soltanto al momento di servire la torta. Volendo all?interno della crema pasticciera aggiungere gli scarti di sfoglia cotti oppure delle gocce di cioccolato

VIDEO


OGNI SCUSA È BUONA...

OGNI SCUSA È BUONA...

... per preparare una torta!Già, perch&...

Partecipa alla community