PELL de SUISSE

PELL de SUISSE

Vita da Mamma

Io, Lui, Leo e Luce.

Un van Marco Polo della Mercedes.
5 giorni a disposizione.
1 nazione da visitare.

Queste le premesse per il nostro ?Pell de Suisse?, un viaggio alla scoperta della Svizzera. Così, muniti di google map (per i più romantici leggere ?della cartina di mio nonno, con ancora evidenziate le mete della sua gioventù?) abbiamo ideato un percorso. L?importante era che il tutto fosse sostenibile anche per i bambini, quindi poche ore in automobile (2h massimo - a parte la prima tappa. Nel caso comunque suddivisi in più tranches), posti interessanti anche per loro (parchi, natura, animali, libertà) e, ovviamente, per noi (cibo.).

Prima di lasciarvi il nostro percorso, giorno dopo giorno, ci tenevo ad aggiungere un piccolo pensiero. Ho avuto la fortuna di viaggiare molto, visitare posti assurdi, conoscere culture diverse e assaporare paesaggi maestosi. Ho sempre ?guardato fuori?, assolutamente non snobbando il luogo dove sono nata, ma pensando che ?tanto è qui?. Ecco, questo viaggio mi ha permesso di capire quanta fortuna ho di vivere in un posto così meraviglioso, che mi ha lasciata a bocca aperta più e più volte, che mi ha fatta sentire una turista a casa mia. Decisamente esperienza da ripetere tutti gli anni, per scoprire nuove chicche e luoghi speciali che questa piccola grande nazione nasconde.



GIORNO 1: 29 luglio

PARTENZA: Lugano (ore 11)
ARRIVO: Martigny (tardo pomeriggio)
KM PERCORSI: 244km (circa 4h di viaggio)
EVENTUALI PAUSE: Pic nic sulla Novena, a pochi tornanti dalla cima abbiamo parcheggiato e facilmente raggiunto a piedi uno spiazzo di erba. Consigliabile una felpina anche nei giorni più caldi ;-)

ATTIVITÀ: Arrivati a Martigny siamo andati al museo BarryLand dedicato ai San Bernardo (gratuito se Member Raiffeisen). Purtroppo siamo arrivati fuori orario quindi non è più stato possibile accarezzare i cani, li abbiamo soltanto osservati nei loro box e nel parco adiacente. Carino ma niente di trascendentale, obiettivamente. I bimbi però si sono molto divertiti all'ultimo piano, nella zona ludica a loro dedicata. Fuori dal museo, inoltre, c'é la rovina di un anfiteatro, carina per sgranchirsi le gambe e, soprattutto, far correre i bimbi!

RISTORANTI: In Vallese cosa si fa? Esatto! Raclette. Cena nel ristorante di Collombin, La Streif. Ottimo



GIORNO 2: 30 luglio

PARTENZA: Martigny (ore 9.30)
ARRIVO: Sutz-Lattrigen (lago di Biel - ore 16.30-17) 
KM PERCORSI: 158km (circa 2h di viaggio)
EVENTUALI PAUSE: Dopo colazione siamo partiti alla volta di Gruyère (circa 1h di viaggio) dove abbiamo visitato il pittoresco paesino. Essendo pedonale anche i bambini hanno potuto sgranchire facilmente le gambe. Dopo una piccola pausa al parco giochi (vicino al museo/caseificio), l'acquisto di formaggio e meringhe, siamo ripartiti alla volta di Erlach (un'altra ora di viaggio) 

ATTIVITÀ: A due passi da Gruyère c'é la fabbrica della Cailler, noi l'abbiamo saltata ma pare sia davvero bella
A Erlach invece abbiamo parcheggiato l'auto e scaricato le bici per avventurarci a St Peterinsel, una penisola davvero bella, percorribile a piedi o in bicicletta. Lì abbiamo fatto un pic nic a bordo lago (ma ci sarebbe anche un ristorante in un vecchio monastero), io ho perso il mio drone sulle piante e i bambini se la sono spassata

CAMPING: Camping Lindenhof - molto semplice, immerso nel verde. Sabbia e altalene per i bambini, possibilità di acquistare olio di girasoli, uova e altri beni da loro prodotti. Unica pecca: solo 2 docce per tutto il campeggio, però pulite!



GIORNO 3: 31 luglio

PARTENZA: Sutz-Lattrigen (ore 9.30-10 --> un po' lenti nello smontaggio van) 
ARRIVO: Schwägalp (Säntis)
KM PERCORSI: 217km (circa 2h30)
EVENTUALI PAUSE: Wildpark Bruderhaus in zona Winterthur (circa 1h30 di automobile) - un parco animali gratuito e totalmente nella natura. Attenzione a dove si parcheggia, nel nostro caso abbiamo dovuto fare una passeggiata di 30 minuti circa (in salita!) ma c'era un bus che saliva e anche la possibilità di parcheggiare accedendo da un'altra parte

ATTIVITÀ: Nel parco è possibile vedere animali in semi-libertà tra cui il lupo e la lince. Ci sono poi cavalli, bufali, cervi e molti altri. Molto bella anche la passeggiata tra i boschi, fattibile anche con un un passeggino! Al centro c'é anche un ristorante e un grande parco giochi 

RISTORANTI: Self-Service del parco, mangiato discretamente (ma eravamo stufi di fare pic nic ha h aha). La cena invece in hotel, ristorante ottimo, soprattutto il loro piatto "Säntis", una sorta di bomba calorica composta da rösti con medaglioni di maiale ricoperti di formaggio appenzellese e cipolle tostate 
HOTEL: Säntis das Hotel - ai piedi del Säntis



GIORNO 4: 1 agosto

PARTENZA: Schwägalp 
ARRIVO: Gonten 
KM PERCORSI: 15km (20 minuti)  
ATTIVITÀ: Per la festa nazionale al Säntis viene srotolata la più grande bandiera al mondo posizionata sulla parete di una montagna, 80mx80m. Questa procedura dura circa 2h-2h30. Mentre si aspetta si possono fare svariate attività, dal bersi un caffè sulla terrazza al sole, a passeggiate su sentieri pianeggianti (o meno), visite al caseificio, "coccole" con caprette e mucche del vicino contadino, gite in mountain bike e altro. Noi abbiamo optato per una passeggiata mattutina tranquilla per poi salire con la teleferica fino alla cima del Säntis verso le 11.30 dove abbiamo poi mangiato. In vetta ci sono 2 ristoranti e la possibilità di fare eventualmente un pic nic. Ottima partenza anche per passeggiate, personalmente di un livello troppo esperto rispetto al mio! In hotel c'é anche una piccola SPA, ottima per rigenerarsi dopo una giornata di fatiche in montagna (parlo per sentito dire)

Interessante, nelle vicinanze del camping c'é la partenza per il Kronberg dove si possono fare diverse escursioni e attività. Noi dopo aver posizionato il van abbiamo preso le bici e siamo andati alla partenza della funivia dove c'é un enorme parco giochi con tanto di slittino estivo, divertente sia per grandi che per bambini!

RISTORANTI: Gipfel in cima al Säntis, davvero buono. Carta simile a quella del ristorante dell'hotel però. L'altro ristorante offre sicuramente altre opzioni
CAMPING: Jakobsbad 



GIORNO 5: 2 agosto

PARTENZA: Gonten
ARRIVO: Lugano 
KM PERCORSI: 290km (5h circa) 
EVENTUALI PAUSE: L'idea era quella di fermarsi a dormire a Silvaplana, avremmo così passato soltanto 2h in automobile. Purtroppo però le condizioni meteo e la mancanza di posto nei campeggi (purtroppo non si potevano riservare in anticipo!!) ci hanno fatto valutare il rientro a casa. Quindi dopo una passeggiata nel centro di St Moritz e un pranzo siamo rincasati

ATTIVITÀ: fosse stata una bella giornata avremmo fatto un giro in bicicletta, magari una passeggiata attorno al lago. Purtroppo piovendo a dirotto ogni attività è stata cancellata 
VERGOGNA!

VERGOGNA!

Ricevo un sms da un amico "ehi, ma il tuo blog...

Partecipa alla community